Chirurgia vascolare

Direttore:
L’UO di Chirurgia Vascolare è dotata di 30 letti di degenza. L’UO offre un iter diagnostico e terapeutico completo per tutte le patologie vascolari, arteriose e venose, semplici e complesse.
Si eseguono annualmente circa 1500 interventi chirurgici fra i quali 220 aneurismi dell’aorta addominale, 55 aneurismi toracici e dissezioni dell’aorta, 20 aneurismi toraco-addominali, 240 carotidi (PTA/TEA), 360 angioplastiche e stenting dei vasi  periferici, 180 by-pass per patologia ostruttiva degli arti inferiori.
La struttura è inoltre sede di attività di prelievo di reni e di segmenti vascolari, a scopo di trapianto, eseguiti dalla stessa Unità Operativa. Il 70 % dell’attività chirurgica è effettuata con tecniche endovascolari a minor invasività e a tutt’oggi  l’UO di Chirurgia Vascolare di  Modena è il centro regionale con la  maggior casistica in questo tipo di chirurgia ed uno fra  i principali  in Italia. Circa il 30 % dei pazienti provengono da fuori provincia di Modena e, di questi, metà da fuori Regione.
Da anni l’UO è sede tecnica e scientifica di riferimento internazionale sia per l’utilizzo di nuovi materiali endoprotesici aortici sia di tecnologie  avanzate per angioplastica (stent carotideo, stent riassorbibile, stent medicato, aterotomi, palloni medicati ecc.).
L’attività ambulatoriale prevede ambulatori di I livello, ecocolordoppler, prime visite e visite di controllo postoperatorie (circa 15000 prestazioni l’anno) e di livello avanzato per lo studio di endoprotesi aortica, patologia carotidea, patologia renale, angiodisplasie (circa 300 prestazioni).
L’attività di consulenza per il pronto soccorso raggiunge circa 3500 prestazioni/anno.

[Ultimo aggiornamento: 04/11/2015 16:44:20]